9 Attrici che Dovevano Sfondare ma Non ce l’Hanno Fatta

  

Alcune delle maggiori e migliori attrici della fine degli anni ’90 e dei primi anni 2000 sembravano destinate a fare grandi cose. Sono comparse in film e in serie TV acclamatissimi dalla critica e si sono dimostrate capaci di performance spettacolari. Tutti si aspettavano che queste star diventassero protagoniste del grande schermo, ma invece di avere successo queste attrici non sono riuscite ad essere all’altezza delle aspettative. Che delusione, davvero! Ecco 9 attrici che dovevano sfondare, ma non ce l’hanno mai fatta. Scopri chi sono:

9. Katie Holmes

Quando Katie Holmes ha interpretato Joey Potter in “Dawson’s Creek” si pensava che avesse “un’alchimia unica di talento, bellezza e capacità al cui richiamo Hollywood non avrebbe potuto resistere”. Tutti ci aspettavamo che la carriera della Holmes decollasse, soprattutto dopo il successo di film come “Go” e “Schegge di April”. Dopo che la critica attaccò le sue performance in “Batman Begins” e in “Thank You for Smoking” tutti si accorsero che non aveva davvero il potenziale che si pensava avesse.

ADVERTISEMENT

8. Kirsten Dunst

Kirsten Dunst è un’altra attrice che sembrava destinata a fare grandi cose. Si è accaparrata alcuni ruoli molto ambiti in diversi film acclamati dalla critica come “Intervista col Vampiro”, “Piccole Donne”, “Le Vergini Suicide” e “Se mi Lasci ti Cancello”. Sorprendentemente l’unica nomination al Golden Globe che abbia ricevuto è quella per la sua interpretazione in “Intervista col Vampiro”, che risale al 1995. Da allora non ha ricevuto alcun riconoscimento altrettanto importante.

7. Ashley Judd

Durante gli anni ’90 Ashley Judd si è rivelata un’attrice di punta per via dei ruoli interpretati in film di successo come “Il Collezionista” e “Colpevole d’Innocenza”. Nell’arco di 10 anni ha dimostrato di avere abbastanza talento ed etica professionale da potersi costruire una duratura carriera ad Hollywood; tuttavia per qualche ragione all’incirca una decina di anni fa la sua carriera iniziò a stagnare. Anche se recentemente ha ottenuto un ruolo in “Divergent” i suoi giorni da grande attrice sembrano essere giunti al termine.

6. Zooey Deschanel

All’inizio del 2000 Zooey Deschanel era considerata una delle giovani star più richieste di Hollywood. Ha messo insieme un curriculum notevole interpretando personaggi non convenzionali ma affascinanti; tuttavia nonostante abbia lavorato in diversi film di alto profilo tra cui “The Good Girl”, “A Casa con i Suoi” e “Un Ponte per Terabithia”, la Deschanel non è mai stata davvero capace di affermarsi come protagonista sul grande schermo.

5. Mena Suvari

Quando si guadagnò l’ambita parte di Amanda Hayes nel film premio Oscar “American Beauty” Mena Suvari ha ricevuto riconoscimento a livello internazionale. Ha avuto una nomination BAFTA per la sua interpretazione, e sembrava che fosse sulla buona strada per diventare una delle giovani attrici più promettenti del momento; ma dopo “American Beauty” la Suvari non ha interpretato altri ruoli degni di nota. La sua interpretazione più memorabile da allora è quella nei film di “American Pie”.

4. Thora Birch

Nel corso degli anni ’90 Thora Birch ha partecipato a una serie impressionante di produzioni Hollywoodiane, tra cui “Giochi di Potere”, “Sotto il Segno del Pericolo” e “Amiche per Sempre”. Ha avuto la sua grande occasione nel film premio Oscar “American Beauty” e si è guadagnata una nomination al Golden Globe con “Ghost World”. La Birch sembrava un volto destinato a rimanere, ma dopo “Ghost World” è stata praticamente dimenticata.

3. Rachel McAdams

Dopo il successo in “Le Pagine della Nostra Vita”, “2 Single a Nozze” e “LA Neve nel Cuore” Rachel McAdams venne salutata come “la nuova Julia Roberts”. Nonostante in quel momento fosse molto richiesta, si allontanò dai riflettori. La McAdams rifiutò ruoli in “Il Diavolo Veste Prada”, “Casino Royale”, “Mission Impossible III” e “Agente Smart – Casino Totale”. La sua carriera ne soffrì le conseguenze e anche se continua a recitare non ha più eguagliato il suo primo momento di successo.

2. Kate Hudson

Kate Hudson si è guadagnata la reputazione di attrice importante quando ha avuto incredibili recensioni per l’interpretazione di Penny Lane nel film “Quasi Famosi”. Per quel ruolo ha ricevuto una nomination all’Oscar e ha portato via il Golden Globe come Miglior Attrice Non Protagonista. Tutti si aspettavano che la sua carriera decollasse dopo il suo successo in “Quasi Famosi”, ma non è successo. Anche se ha partecipato a numerosi film nel corso degli anni, si tratta sempre di commedie romantiche in cui interpreta a ripetizione lo stesso tipo di personaggio.

1. Christina Ricci

Negli anni ’90 Christina Ricci era una delle giovani attrici più richieste. Ha avuto ruoli in alcuni dei film più noti, tra cui “La Famiglia Addams”, “Amiche per Sempre”, “The Opposite of Sex – L’Esatto Contrario del Sesso” e “Il Mistero di Sleepy Hollow”. Negli ultimi 15 anni però la sua carriera ha decisamente rallentato il ritmo. Anche se è riuscita a guadagnarsi un premio come atrice non protagonista in “Monster” al fianco di Charlize Theron, il ruolo di maggior rilievo che la Ricci abbia interpretato di recente è stato nell’unica stagione della serie “Pan Am”.

ADVERTISEMENT
Trending on Fame10
Gli attori vengono pagati per simulare emozioni, ma a volte capita che queste emozioni diventino...
Hollywood è un mondo molto volubile. Non importa davvero quanto tu sia famoso - puoi essere...
I film che hanno una diretta correlazione con i video giochi sembrano avere la strada spianata verso...
I sequel sembrano essere sempre un problema. La maggior parte di essi non sono un granché e di...
A volte attori e attrici ottengono ruoli che il pubblico e la critica non approvano.
Alcune star riescono ad avere una grande intesa tra loro quando girano, altre risultano davvero poco...