Come Cambia il Look: Amy Adams

Sullo schermo Amy Adams è una forza da cui non si può prescindere. Nella vita reale sta ancora cercando la sua strada, almeno per quanto riguarda la moda. Ad alcuni eventi è deliziosa mentre ad altri viene da pensare che abbia davvero bisogno di aiuto per mettere insieme un look davvero da Oscar. Difficile credere che sia stata sotto i riflettori per oltre un decennio. Speriamo che finalmente vinca un Oscar nel 2015 e che finalmente diventi una vera star anche sul red carpet – senza più alti e bassi! Dato che la Adams ci piace molto, abbiamo pensato di dare un’occhiata a come si è evoluto il suo look!

Première di “Appuntamento da Sogno” – 2004

Amy Adams ha assistito alla première di “Appuntamento da Sogno” indossando questo vestito a righe nere e marroni abbinato a scarpe rosa coi tacchi alti. Il vestito non è degno di nota e le scarpe non sono affatto abbinate. Questo look sarebbe stato molto migliore se Amy avesse scelto scarpe nere o marroni. In quel periodo stava ancora cercando di far decollare la sua carriera. Si era accaparrata una parte in “Prova a Prendermi” come fidanzata del personaggio interpretato da Leonardo di Caprio. Quella parte avrebbe dovuto essere il suo trampolino di lancio, ma non fu così.

La Adams allora non aveva un grande curriculum di attrice. Compariva in film piccoli e discutibili come “Psycho Beach Party” e faceva da guest star in serie TV come “That ’70s Show”, “Streghe”, “The Office”, “Buffy l’ammazzavampiri”, “Smallville” e “The West Wing – Tutti gli Uomini del Presidente”. Per qualcuno con le sue capacità è strano vedere cosa le sia toccato fare per sfondare ad Hollywood.

Featureflash / Shutterstock.com

Proiezione di “Quando l’Amore Brucia l’Anima” – 2005

L’attrice emergente presenziò alla proiezione di “Quando l’Amore Brucia l’Anima” indossando questo grazioso abito nero con scarpe col tacco e borsa abbinate. Vestita così sta molto meglio che con il vestito a righe. Semplice ma elegante. Il 2005 è stato un ottimo anno per lei. Dopo anni passati a combattere per avere successo finalmente ci è riuscita!

La parte che ha lanciato la Adams è stata quella in “Junebug”, un film indipendente a basso budget. Interpretava Ashley Johnson, una donna incinta giovane allegra ed estroversa, e la parte le valse molte lodi da parte della critica. Carina Chocano del Los Angeles Times apprezzò la sua performance. “L’interpretazione della Adams in un ruolo che avrebbe facilmente potuto scadere nel caricaturale è complessa e ricca di sfumature” ha notato. Oltre all’apprezzamento ricevuto dai critici ha anche vinto diversi premi come Miglior Attrice non Protagonista, oltre ad alcune nomination per gli Screen Actors Guild Awards e per gli Oscar.

Featureflash / Shutterstock.com

11° edizione degli Annual Critics’ Choice Awards – 2006

Amy Adams era piuttosto sofisticata all’11° edizione degli Annual Critic Choice Awards. Indossava una semplice camicia bianca elegante con una lunga gonna nera. Non è un look particolarmente creativo, ma almeno aveva un aspetto rispettabile. Dopo la sua interpretazione nominata all’Oscar in “Junebug” la sua carriera aveva iniziato a decollare. Nel 2006 ha ottenuto un ruolo in film come “Standing Still”, “Un Amore in Prestito” e “Ricky Bobby – La Storia di un Uomo che Sapeva contare Fino a Uno” al fianco di Will Ferrell. “Standing Still” era l’unico di questi film in cui aveva una parte da protagonista. Purtroppo non fu un successo di pubblico né di critica. In “Un Amore in Prestito” e “Ricky Bobby” non era la protagonista, ma nessuno dei due film era del genere che merita l’attenzione della giuria degli Oscar. A ogni modo la Adams aveva già fatto molta strada da quando lavorava come ballerina al Boulder’s Dinner Theatre, al Country Dinner Playhouse e all’Heritage Square Music Hall.

Featureflash / Shutterstock.com

Film Independent’s Spirit Awards – 2007

La star di “Junebug” si è tenuta sul semplice ed elegante ai Film independent’s Spirit Awards del 2007 in questo abito bianco e nero senza spalline. Decisamente è un po’ più audace come look, ma vorremmo vederla andare oltre il bianco e nero e aggiungere un po’ di sospirato colore al suo guardaroba.

Nel 2007 Amy Adams ottenne il ruolo di Gisele nel film Disney “Come d’Incanto”. Trecento donne si presentarono all’audizione per quella parte, ma lei riuscì a emergere. Secondo il regista ottenne il ruolo per via del suo “coinvolgimento nei confronti del personaggio, della sua capacità di immedesimarsi nel personaggio senza mai giudicarlo, era incredibile”. Il film finì per essere un successo commerciale, con un incasso di oltre 340 milioni di dollari a livello mondiale. Amy ricevette anche diverse nomination per la sua interpretazione, compresa una al Golden Globe come Miglior Attrice – Categoria Musical e Commedia, e una al Critics’ Choice Award come Miglior Attrice, inoltre vinse il Saturn Award come Miglior Attrice.

s_bukley / Shutterstock.com

12° edizione degli Annual Hollywood Film Festival Awards – 2008

Amy Adams finalmente si mostrò a colori in occasione della dodicesima edizione degli Annual Hollywood Film Festival Awards. Indossò questo abito da cocktail senza spalline firmato Oscar de la Renta. L’unico problema che vediamo nel suo look sono le scarpe color nudo. Dato che il vestito ha le finiture in nero, un paio di scarpe nere sarebbero state una scelta migliore. Detto questo, il vestito ci piace molto. Secondo noi questo look è decisamente promosso.

Il 2008 fu un altro anno entusiasmante per la Adams dal punto di vista professionale. Ottenne una parte secondaria ne “Il Dubbio” insieme a Philip Seymour Hoffman e Meryl Streep. La critica fu impressionata da tutte le loro performance, ma molti critici dimostrarono di avere un debole per la Adams. Secondo Mick LaSalle del San Francisco Chronicle “La Adams è uno dei particolari punti forti del film. Interpreta Sorella James, che dal copione sembrerebbe poco più che una cassa di risonanza per Sorella Aloysius, e trasforma la giovane suora in un personaggio particolare e adorabile”. La sua interpretazione fu talmente fantastica che le valse uno Screen Actors Guild Award e una nomination all’Oscar come Miglior Attrice.

Everett Collection / Shutterstock.com

Première di “Julie & Julia”

La star di “Il Dubbio” era meravigliosa alla première di “Julie & Julia”. Indossava meravigliosamente questo abito Aphrodite di Roland Mouret con scarpe color nudo scamosciate firmate Brian Atwood. Questo vestito le sta molto bene secondo noi. Semplice, ma elegante. A differenza di alcune star, Amy non si spinge mai troppo in là in occasione dei premi o alle prime dei film. Stiamo aspettando con ansia il giorno in cui finalmente oserà farlo! Ha un corpo perfetto per la moda – deve solo approfittarne.

Nella commedia culinaria “Julie & Julia” Amy Adams ha lavorato di nuovo con Meryl Streep, la sua collega di “Il Dubbio”. Anche se la Adams è un’attrice realizzata, sembra che sia incapace di stare al passo con la Streep. A.O. Scott del The New York Time afferma questo nella sua recensione. “Miss Adams è un’attrice adorabile e sottile, ma resta nell’ombra della sua collega e imprigionata nel copione” ha scritto. Vogliamo credere che fosse colpa del copione.

Jaguar PS / Shutterstock.com

Première di “The Fighter” – 2010

Amy Adams indossava questo abito leggero grigio perla firmato J.Mendel Spring 2011 con uno scollo a V plissettato e una cintura ricamata con perline color argento alla première di “The Fighter”. Scarpe di raso rosso Brian Atwood completano il look. Pensiamo che questo colore la faccia sparire completamente. Dovrebbe indossare abiti più colorati così da non scomparire troppo. E le scarpe non fanno un bel contrasto con l’abito.

Il 2001 è stato un anno piuttosto buono per la Adams. Ha auto la sua prima e unica figlia, Aviana Olea. Ha ottenuto una parte in “The Fighter” insieme a Mark Wahlberg. Interpretava la sua aggressiva e ruvida fidanzata, Charlene Fleming. Fu acclamata per la sua interpretazione. Secondo Joe Morgenstern del Wall Street Journal, la Adams è “dura, dolce, brillante e divertente quanto eterea e deliziosa in “Come d’Incanto. Che attrice e che differenza tra i due personaggi!”. Per questa parte la Adams venne nominata per il BAFTA Award, il Broadcast Film Critics Association Award, due Screen Actors Guild Awards, un Golden globe e un Oscar come Miglior Attrice Non Protagonista.

Everett Collection / Shutterstock.com

Screen Actors Guild Awards – 2011

La star di “The Fighter” ha meravigliato tutti agli Screen Actors Guild Awards in questo abito bianco di ispirazione vintage firmato Hervé Leroux che lasica la schiena scoperta, abbinato a un paio di orecchini art deco con pietre preziose. Questo è uno dei suoi look che più ci piacciono per ora. Non riusciamo a toglierle gli occhi di dosso. Questo abito esalta la sua figura e lo fa nel modo più elegante possibile. Ci vorrebbero più look del genere sui red carpet!

Amy Adams non è stata particolarmente impegnata nel 2011 dal punto di vista della carriera. Ha girato il film Dinsey “I Muppet” insieme a Jason Segel. Il film è stato un enorme successo. Ha sbancato al box office ed è stato acclamato in lungo e in largo. Secondo la Adams, Kermit la rana è stato il motivo per cui ha deciso di girare il film. “Kermit ha scritto un messaggio personalizzato, e la cosa mi ha davvero commosso. Sono cresciuta con i Muppet, quindi non sono riuscita a dire di no” ha detto.

Helga Esteb / Shutterstock.com

Première di “On The Road” – 2012

Amy Adams era assolutamente adorabile alla première di “On The Road”. Indossava questo vestito senza spalline a fiori ‘Sera1 firmato Dolce e Gabbana con orecchini a goccia Bulgari con diamanti gialli e sandali con cinturino ‘Cage’ di Roger Vivier. Questo è un look davvero unico per l’attrice nominata all’Oscar. La gonna decisamente ha un tocco anni ’50, ma il resto dell’abito è molto moderno.

il 2012 è stato un altro anno molto impegnato per la Adams. Ha interpretato “The Master”, “Di Nuovo in Gioco” e “On The Road”. In “The Master” ha realizzato una delle performance più forti fino ad ora. Interpretava la spietata e manipolatrice moglie del personaggio di Philip Seymour. Secondo Peter Travers di Rolling Stone la Adams “merita davvero l’attenzione delle giurie di critici per la sottile autorità che dà a questa cosiddetta diligente moglie”. L’interpretazione le è valsa un’altra nomination all’Oscar oltre che al BAFTA e al Golden Globe; ma non ha vinto nessuno di questi premi.

Featureflash / Shutterstock.com

Critic’s Choice Awards – 2013

Ai Critics’ Choice Awards l’attrice nominata all’Oscar indossava un top bianco asimmetrico abbinato a una lunga ed elegante gonna blu con uno spacco fino al ginocchio. Ha abbinato questo abito con sandali aperti in punta Jimmy Choe e gioielli Stephen Webster. Ci piace l’insieme. Riesce a essere chic senza strafare. Decisamente la Adams è molto più raffinata sul red carpet ultimamente. Quando era più giovane, sembrava non essere a suo agio.

Amy Adams ha centrato un’altra interpretazione da Oscar nel 2013. Ha girato “American Hustle – L’Apparenza Inganna” con Christian Bale, Bradley Cooper e Jennifer Lawrence. Peter Travers di Rolling Stone ritiene che si tratti di una delle sue performance migliori. “La Adams, addobbata con audaci abiti anni Settanta ha il controllo perfetto della parte. Che finga un accento britannico per ingannare qualcuno o che metta in mostra il peso emotivo dell’ingannare se stessa, la Adams fa centro perfetto. Con quattro nomination all’Oscar come Miglior Attrice Non Protagonista (per ‘Junebug’, ‘Il Dubbio’, ‘The Fighter’ e ‘The Master’) la Adams si guadagna appieno i riflettori con questo film” ha scritto. Purtroppo non ha portato a casa quell’Oscar.

DFree / Shutterstock.com

2014 Palm Springs International Film Festival Awards Gala – 2014

Amy Adams ha dominato il red carpet al Gala dei Palm Springs International Film Festival Awards del 2014 in questo abito a schiena nuda Juan Carlos Obando Spring 2014, stampato a pois e con una cintura nera. Lo ha abbinato con gioielli Cartier e scarpe color nudo Casadei. Questo è probabilmente uno degli abiti più raffinati che abbia mai indossato sul red carpet. Speriamo di vederne altri quest’anno!

L’attrice da Golden Globe ha fatto molta strada, sia dal punto di vista della moda sia da quello della carriera. Anche se non ha ancora portato a casa un Oscar (per ora) ogni anno ottiene una nuova nomination. Quest’anno è già stata nominata per il Golden Globe come Miglior Attrice per la sua interpretazione nel film di Tim Burton “Big Eyes”. La sua performance ha fatto molto scalpore, perciò potremmo vedere proprio lei a ritirare l’Oscar quest’anno. Dopo cinque nomination, è davvero giunto il momento che ne vinca uno.

Jaguar PS / Shutterstock.com
Avatar

Mike McAninch

X