5 Celebrità Gay Convinte che Dichiararsi Omosessuali Abbia Rovinato la Loro Carriera

Secondo alcuni VIP fare coming out può anche dare un senso di libertà e serenità mentale, ma secondo altri può anche rovinare una carriera. Negli anni ’90 Hollywood non era un luogo così disposto ad accettare certe cose, ed è evidente che il coming out di alcune celebrità servì solo a distruggere completamente la loro carriera. Non sappiamo quanto siano comuni oggi cose del genere, ma abbiamo deciso di scoprire l’opinione di questi VIP. Ecco una lista di 5 celebrità la cui carriera ha sofferto dopo il coming out!

5. Lance Bass

Quando Lance Bass faceva parte degli N’Sync doveva fingere di essere eterosessuale per poter essere etichettato come rubacuori insieme agli altri membri del gruppo, tutto questo per esigenze di un marketing rivolto alle ragazzine. Secondo l’ex idolo delle teenager fare coming out rallentò davvero la sua carriera. “Penso che fare coming out abbia danneggiato parecchio tutti i prodotti su cui stavo lavorando al momento. Hanno cancellato un sacco di prodotti in uscita… e questo mi è costato caro per anni” ha detto Bass.

Featureflash / Shutterstock.com

4. Rupert Everett

Rupert Everett ha parlato più volte nel corso degli anni di come il suo coming out abbia rovinato la sua carriera a Hollywood. Ha dichiarato la sua omosessualità 20 anni fa, e secondo lui da allora non gli sono più stati offerti ruoli da protagonista. La star di “Il Matrimonio del Mio Migliore Amico” ha addirittura consigliato agli altri attori gay di non fare coming out. “Non funziona, e a un certo punto si finisce per sbattere su un muro di mattoni. Per un certo tempo si riesce ad andare avanti continuando a far funzionare tutto, ma al primo segno di fallimento di ti tagliano fuori completamente” ha detto Everett.

s_bukley / Shutterstock.com

3. Adam Lambert

Quando Adam Lambert ha fatto coming out, Gene Simmons ha annunciato pubblicamente che il secondo classificato di American Idol aveva concluso la sua carriera con quell’affermazione. “Ha un enorme talento, è il migliore che abbiamo visto a d American Idol, ma penso che abbia ucciso la sua carriera perché ora non si parla più del suo talento ma del suo orientamento sessuale. Sta forzando la gente ad avere a che fare con problemi che non la le interessano. La vita è ingiusta, e non tutti vivono a Los Angeles. C’è anche gente che vive in Wisconsin e in Nebraska, e sbagli se credi che le stesse regole siano valide dappertutto.”.

Helga Esteb / Shutterstock.com

2. Ellen Degeneres

Ellen Degeneres ha fatto coming out pubblicamente nel 1997 sulla copertina della rivista Time. Essere le la prima star televisiva dichiaratamente lesbica non è stato facile. Quando uscì la serie dedicata completamente al suo personaggio televisivo, 42 milioni di persone si sintonizzarono, ma gli spettatori calarono rapidamente e la serie venne cancellata l’anno successivo. “Ho cercato di inserire degli spunti educativi su quello che le persone attraversano quando fanno coming out, e non era divertente” ha detto al New York Times. “Perché non è divertente”. Ellen si è presa una lunga pausa dopo la cancellazione della serie, ma è riuscita a rivitalizzare al la sua carriera diversi anni dopo. Oggi è una delle donne d’affari e delle conduttrici di talk show di maggior successo in TV.

betto rodrigues / Shutterstock.com

1. Anne Heche

Durante gli anni ’90 Anne Heche stava sbocciando come una delle protagoniste di Hollywood. Ha girato molti film di alto profilo insieme ad alcuni dei maggiori talenti di Hollywood. Purtroppo, non appena è iniziata la sua relazione romantica con Ellen Degeneres le sue prospettive di diventare una star sono sparite. Secondo la Heche, la gente le disse che non otteneva alcun lavoro perché era lesbica. “Come ha potuto questo distruggere la mia carriera? Non riesco ancora a farmene una ragione” ha detto.

s_bukley / Shutterstock.com
Avatar

Mike McAninch

X